Accettazione Cookie

loading...

Ciao a tutti, oggi ci occuperemo della recensione dell’Epiphone Thunderbird IV, la versione economica targata Epiphone del classico ed iconico Gibson Thunderbird prodotto dal 1963 alla Kalamazo Factory.

Ho preso questo basso quasi ed esclusivamente per la sua linea, che divide i bassisti, ma che io trovo veramente affascinante.

La Epiphone ha attualmente prodotto differenti versioni di questo basso, una per tutte le tasche: Thunderbird IV, Thunderbird Pro IV, Thunderbird Classic-IV Pro, Thunderbird Vintage Pro, Thunderbird IV Goth.

Noi ci occuperemo della versione più economica, ovvero l’Epiphone Thunderbird IV.

Iniziamo subito la recensione dell’Epiphone Thunderbird IV analizzando tutti gli aspetti tecnici.

Pickup ed elettronica

L’Epiphone Thunderbird IV è equipaggiato con due humbucker Epiphone TB Plus, e tre manopole di controllo.

Le tre manopole di controllo permettono di controllare i rispettivi volumi dei singoli humbucker e il tono generale dello strumento.

Ruotando la prima manopola lato manico andremo ad aumentare o diminuire il volume del pickup al manico. Ruotando la manopola centrale andremo a regolare il volume del pickup al ponte.
Infine regolando l’ultima manopola verso il ponte andremo ad agire sul tono generale dello strumento.

L’output jack è situato sulla parte frontale del body, appena sotto le tre manopole di regolazione.

Nella parte posteriore del body è possibile accedere al vano elettronica. Il vano elettronica risulta abbastanza ordinato e schermato con vernice conduttiva che fa si che le interferenze esterne vengano limitate al massimo.

Body e manico

Vista frontale Epiphone Thunderbird

Vista frontale Epiphone ThunderbirdIl body dell’Epiphone Thunderbird IV è in mogano con verniciatura Vintage Sunburst che lascia intravvedere le venature del legno. Nella parte frontale è situato il battipenna bianco con la classica aquila (simbolo del Thunderbird) marchiata e fissato con 8 viti al body. Se vi dovesse capitare di danneggiare il battipenna vi avviso subito che non è semplice trovarne uno originale e nemmeno compatibile ma bisogna contattare delle aziende che si occupano di crearne uno personalizzato.

Vista posteriore Body Epiphone Thunderbird

Vista posteriore Epiphone Thunderbird

Il manico dell’Epiphone Thunderbird è di tipo bolt-on, in acero con profilo SlimTaper, tastiera in palissandro da 20 tasti di tipo Medium-Jumbo, raggio da 12″ e scala da 34″. La larghezza del capotasto è di soli 1,73″ (circa 4,40cm).

Il trussrod è a doppia azione ed è accessibile rimuovendo una placchetta fissata con tre viti sulla paletta.

Hardware

Le meccaniche dell’Epiphone Thunderbird IV sono di tipo Premium die-Cast e sono situate in linea sulla paletta.

Paletta e meccaniche Epiphone Thunderbird

Il ponte è il classico stile Gibson unito al body da tre viti che permettono di regolare anche l’action dello strumento. La regolazione dell’intonazione è possibile grazie alle viti situate sul ponte sotto le rispettive corde.

Ponte Epiphone Thunderbird

Ponte Epiphone Thunderbird

Tutto l’hardware è di colore nero.

Considerazioni finali

Terminiamo la recensione dell’Epiphone Thunderbird IV come sempre con alcune considerazioni personali.

Personalmente ritengo la linea di questo basso stupenda e come detto prima è uno dei motivi che mi ha spinto ad acquistarlo.

A livello sonoro i due pickup humbucker Epiphone TB Plus danno all’Epiphone Thunderbird il classico suono caratteristico che lo contraddistingue, simile a quello del Gibson Thunderbird, sopratutto se usato con il plettro.

Il basso risulta abbastanza leggero e il manico è molto stretto e scorrevole.

Le meccaniche tengono molto bene l’accordatura.

Passiamo ora alle note dolenti.

Il problema principale di questo basso è lo sbilanciamento. Se usato in piedi con la tracolla, la paletta tende a scivolare verso il basso, costringendo a tenere saldo tra le mani il manico. In molti spostano l’attacco della tracolla nella parte posteriore del body anziché nel lato in modo da risolvere il problema.

L’altra nota dolente è il ponte. Io personalmente non sopporto questa tipologia di ponte e trovo molto scomoda la regolazione tramite cacciavite a taglio in quanto le viti si rovinano e non è possibile agire sull’action della singola corda.

Tuttavia ritengo l’Epiphone Thunderbird IV un ottimo strumento, adatto principalmente al genere rock e da usare sopratutto con il plettro.

L’Epiphone Thunderbird IV è possibile trovarlo sia nuovo che usato abbastanza facilmente. Il prezzo da nuovo si aggira intorno ai 350 euro mentre da usato è possibile trovarlo anche dai 150 ai 250 euro.

Se ne avete la possibilità vi consiglio di acquistare la versione Thunderbird Classic-IV Pro con i pickup originali Gibson USA.

Vi lasciamo ad un video che vi farà sentire le sonorità delle varie versioni dell’Epiphone Thunderbird IV.

Se avete trovato utile la recensione dell’Epiphone Thunderbird IV vi consigliamo di condividerla.

Acquista Epiphone Thunderbird e prodotti correlati su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.