Accettazione Cookie

loading...

Recensione Sterling by Music Man SUB Ray4

Ciao a tutti,
siete alla ricerca di un basso sullo stile del Music Man Stingray? Tempo fa vi ho parlato dell’OLP MM2 e oggi invece mi voglio occupare della recensione dello Sterling by Music Man SUB Ray4.

Lo Sterling by Music Man SUB Ray4 è made in Indonesia e a differenza dall’OLP MM2 e dall’EKO MM300 ha elettronica attiva invece che passiva.

Il modello che ho acquistato io è di colore bianco con battipenna nero e devo dire che come scelta di colori è davvero azzeccata a differenza del classico nero con battipenna bianco che odio. In ogni caso ci sono diverse colorazioni del basso che sicuramente faranno contenti ognuno di voi.

Inizio subito la recensione dello Sterling by Music Man SUB Ray4.

Pickup ed Elettronica

Incominciamo dalla sezione che secondo me è quella su cui c’è da dire di più. Lo Sterling by Music Man SUB Ray4 è dotato di elettronica attiva con equalizzazione a due bande alimentata da una batteria 9 volt e possiede un unico pickup humbucker ceramico.

Sulla placca dei controlli è possibile la regolazione del volume generale, degli alti e dei bassi.

Vista frontale Sterling by Music Man SUB Ray4

Vista frontale Sterling by Music Man SUB Ray4

Appena preso lo strumento ho notato che il suono andava subito in distorsione, rendendo quasi insuonabile il basso. In un primo momento ho pensato subito che fosse la batteria scarica e le corde vecchie. Dopo aver sostituito la batteria 9 volt e montato un set di corde nuove ho notato che il problema era stato risolto solo in parte. Il vero problema era il pickup. Lo Sterling by Music Man SUB Ray4 ha un pickup davvero troppo potente e necessita di essere regolato parecchio distante dalle corde, quasi al limite con lo scasso. In questo modo il problema si è risolto quasi completamente ma non essendo soddisfatto di questa soluzione ho deciso di sostituire il pickup con un pickup artigianale in alnico 5 ottenendo degli ottimi miglioramenti.

Anche l’elettronica dello Sterling by Music Man SUB Ray4 non è delle migliori e sicuramente è uno degli upgrade più consigliati assieme al pickup. La regolazione degli alti e dei bassi è veramente molto eccessiva per i miei gusti e penso che quasi peggiori il suono. Volendo ad esempio chiudere il tono ho regolato a zero gli alti ma il tono non sembra chiudersi molto e alzando i bassi comunque il risultato non è dei migliori.

Non a caso in molti decidono di rendere il basso passivo eliminando l’elettronica attiva perchè non molto contenti. Io personalmente ho fatto un’altra tipologia di modifica al basso, lasciandolo sempre attivo. Ho sostituito il potenziometro del volume con uno di tipo dual blend in modo da poter utilizzare le singole bobine del pickup anche separatamente in modalità single coil. Questa modifica permette di avere più sfumature di suono. Per far ciò però occorre avere un pickup a 4 conduttori, 2 per ogni bobina.

Manico e body

Il manico e il body dello Sterling by Music Man SUB Ray4 sono i componenti che mi hanno lasciato più soddisfatto di questo basso.

Il basso ha una scala di 34”, con manico in acero di tipo bolt on, tastiera in palissandro a 21 tasti, radius 12” e larghezza al capotasto di 38 mm.

Body e manico sono uniti tramite una placca a 6 viti.

Manico Sterling by Music Man SUB Ray4

Vista manico Sterling by Music Man SUB Ray4

Il manico è risultato davvero molto maneggevole e regge abbastanza bene ai cambi di temperatura. In diversi mesi non ho mai dovuto mettere mano al trussrod che è situato al tacco del manico. Inoltre la vernice satinata permette alla mano di scorrere con facilità e senza intoppi.

I tasti sono stati messi con cura e i fret buzz sono quasi inesistenti.

Il body è in tiglio e risulta abbastanza leggero (3,7kg) oltre che molto ergonomico.

Sembra quasi di avere in mano un vero Stingray.

Vista frontale body Sterling by Music Man SUB Ray4

Body, pickup, controlli Sterling by Music Man SUB Ray4

Vista posteriore Sterling by Music Man SUB Ray4

Vista posteriore body e vano batteria Sterling by Music Man SUB Ray4

Hardware

Le meccaniche dello Sterling by Music Man SUB Ray4 sono disposte a 3+1 come il classico Stingray e devo dire che reggono abbastanza bene l’accordatura anche dopo diverso tempo.

Meccaniche Sterling by Music Man SUB Ray4

Meccaniche Sterling by Music Man SUB Ray4

Paletta Sterling by Music Man SUB Ray4

Paletta Sterling by Music Man SUB Ray4

Il ponte invece è fatto in maniera un pò differente dallo Stingray. Ha la stessa forma del ponte situato sui bassi Eko MM300 e devo dire che a livello estetico non è un granchè anche se comunque fa il proprio lavoro molto bene, permettendo la regolazione dell’intonazione e dell’action in maniera abbastanza semplice e precisa.

Tutto l’hardware è cromato.

Ponte e controlli Sterling by Music Man SUB Ray4

Ponte e controlli Sterling by Music Man SUB Ray4

Considerazioni finali

Concludo la recensione dello Sterling by Music Man SUB Ray4 con alcune considerazioni personali per aiutare coloro che vogliono cimentarsi nell’acquisto di questo basso.

Ho avuto modo di provare diversi bassi sullo stile del Music Man Stingray e fino adesso non mi ha deluso nessuno. Certo la differenza con altri bassi passivi sullo stesso stile si fa sentire parecchio per via dell’equalizzazione a 2 bande ma il suono è ottimo in ogni caso.

A differenza dei bassi Eko MM300 e OLP MM2 il pickup non è splittabile ed è utilizzabile solo in modalità humbucker.

Ovviamente il suono non sarà mai quello di uno Stingray classico per una enorme quantità di fattori, elettronica in primis però di sicuro farà felici coloro che cercano un sound che lo ricordi e che vogliono divertirsi con pochi soldi.

Nonostante l’elettronica non eccezionale e il pickup davvero molto spinto, il basso ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Il prezzo di questo basso da nuovo si aggira intorno ai 350/400 euro circa.

Se avete trovato utile la recensione dello Sterling by Music Man SUB Ray4 vi invito a condividerla.

Nel frattempo vi lascio ad alcuni video dove potete ascoltare con le vostre orecchie il suono dello Sterling by Music Man SUB Ray4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.