Accettazione Cookie

loading...

Imparare a suonare il basso da autodidatta

Se avete intenzione di imparare a suonare il basso da autodidatta siete nel posto giusto per avere dei consigli utili e pratici per iniziare a farlo con soddisfazione.

accordare il basso

Fase di accordatura del basso

Prima di imparare a suonare il basso bisogna sapere come realizzare delle operazioni preliminari legate a questo strumento. In particolare una delle prime cose da fare è quella di imparare ad accordare il basso, cosa che si fa utilizzando come riferimento un accordatore o un diapason. E’ necessario farsi dare la nota (di solito il LA) da chi ha già uno strumento accordato, dopo di che si perfeziona il suono sfruttando proprio il diapason, una volta accordato il LA si procede con le altre note fino ad arrivare al SOL.

Oltre ad accordare il basso è necessario sapere come utilizzare il proprio amplificatore per suonarlo correttamente, imparando la differenza esistente fra guadagno e volume e regolando le manopole poste sullo strumento in modo da ottenere il suono desiderato.

Accordatore basso elettrico

Accordatore

Infine, è importante assimilare la postura corretta da assumere in base al modo di suonare, se in piedi o da seduto.

Dopo queste semplici operazioni preliminari, una delle prime cose che è consigliabile fare per imparare a suonare questo strumento è seguire corsi online, scegliendo fra le tante proposte presenti su internet. Di pari passo si può sfruttare la presenza dei numerosi video postati su Youtube, in grado di fornirvi davvero molto materiale su cui lavorare, perfino dei videocorsi a puntate da seguire sui canali. A tal proposito vi consigliamo di seguire i scanali Youtube di Andrea Rosatelli, Davide Martini, Luca Angelici, Play Music Italia, Musicoff  ma ce ne sono molti altri.

Restando nell’ambito della rete, è anche possibile sfruttarla per trovare e scaricare una serie di esercizi pratici per imparare a suonare, quindi non bisogna esitare a farlo. Inoltre è importante imparare a leggere le tablature per questo strumento, anch’esse disponibili nel web, perfino per chi è alle prime armi.

tablature

Esempio di pentagramma con relativa notazione TAB

Sempre dal vasto mondo di internet potete scaricare dei divertenti jingle per aiutarvi nel fare pratica. Tale operazione comunque va’ sempre affinata cercando di cimentarsi in vari pezzi musicali, magari partendo dalle vostre canzoni preferite, cosa che rende più semplice la buona riuscita dell’operazione, in quanto di certo sarete stimolati dalla passione per un titolo e da una maggiore voglia di imparare a riprodurlo.

Un altro valido consiglio è quello di leggere alcuni libri che approfondiscano i vari aspetti e le tecniche necessarie per imparare suonare il basso. A tal proposito studiare la teoria e la scrittura musicale fanno parte del processo per imparare. Ecco alcuni libri consigliati per imparare a suonare il basso.

Procurarsi un buon basso è sicuramente uno step necessario, ma il consiglio è quello di non spendere tutti i tuoi soldi sul primo strumento, perché in seguito potrai sempre acquistarne uno nuovo. Ecco una lista di bassi starter kit per iniziare a suonare.

Con il tempo e la pratica, che resta il miglior modo per imparare, dovrete essere anche in grado di accordare il basso elettrico ed eventualmente di cambiare le corde quando necessario.

metronomo

Metronomo

Un’altra cosa che sicuramente devi imparare facendo pratica è andare a tempo, aspetto centrale nella musica  in generale, per fare questo puoi avvalerti di uno strumento come il metronomo, che ti aiuta ad acquisire un timing corretto scandendolo per il meglio.

Rilevante è anche la capacità e la volontà di ascolto, quindi un consiglio utile è quello di ascoltare altri musicisti all’opera, non solo i bassisti, ma anche i batteristi, che possono darti un riferimento importante essendo coloro che tengono il ritmo.

Altri consigli legati all’utilizzo del basso

Esistono ulteriori accortezze da considerare per suonare il basso, ad esempio è importante avere unghie corte e curate per aderire al meglio sulle corde con i polpastrelli.

Studiare il basso elettrico

Posizione corretta per suonare il basso da seduti

Anche assumere la giusta posizione quando si suona il basso è una cosa con cui dovrete confrontarvi, infatti una postura scorretta può pregiudicare il suono emesso. Ad esempio mettere il basso in posizione leggermente angolata quando si suona, permette di farlo meglio e di evitare movimenti forzati del polso.

E’ molto importante imparare a pizzicare le corde del basso, utilizzando l’indice e il medio, muovendo solo le dita e imparando a minimizzare i movimenti del polso.

Arpeggiando le corde vicino al manico si ottengono note intense e calde, mentre spostandosi verso il ponte il suono risulterà sempre più secco e pungente, mentre il tocco delle corde è consigliabile effettuarlo dall’alto verso il basso.

Il suono corretto si ottiene esercitando la giusta pressione sul tasto, così quando si pizzica la corda con l’altra mano il suono prodotto è pulito, cosa che non si verifica schiacciando male il tasto.

Inoltre risulta necessario essere in grado di silenziare le corde con tutte e due le mani, in modo da evitare che suonino assieme rovinando il risultato finale.

Infine, ricorda che un buon bassista, una volta imparato ad utilizzare lo strumento, deve essere in grado di ricoprire al meglio il proprio ruolo nel gruppo, in sintonia assoluta con gli altri musicisti.


1 thought on “Imparare a suonare il basso da autodidatta

  1. Luigi ha detto:

    Molto interessante e completo. Preziosi i consigli.
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.